THE CHRISTOPHER CHRONICLES
La prima indagine

Un diario di un antenato che Julian non sapeva di avere, forse perduto tra le pieghe del tempo, un ragazzo della sua età, di nome Christopher con la passione per la letteratura gialla. Una raccolta, attenta e minuziosa dei suoi pensieri vissuti nei viaggi e delle avventure che egli compì all'inizio del secolo scorso, in compagnia di Darius, suo precettore.

Leggi un breve estratto

Rms Republic, 10 ottobre 1907

Il viaggio che li stava portando verso il nuovo mondo era ormai al termine, eppure, ancora una volta, i pensieri di Christopher erano rivolti al suo nuovo, quanto improbabile precettore, che suo padre Oliver gli aveva messo alle costole.
Quando, solo pochi giorni prima della partenza, si era presentato nel suo studio, non aveva affatto pensato all’ipotesi che il suo lungo viaggio attorno al mondo, dono dei suoi cari per i brillanti risultati scolastici ottenuti, fosse posto sotto la tutela di qualcuno al di fuori della sua persona.
«Considerato che tra poco partirai per l’America, ho deciso che è giunto il momento di farti conoscere colui che ti accompagnerà» disse con tono risoluto l’uomo aprendo il suo orologio da tasca, e fissando brevemente le lancette che stavano per scandire le quattordici in punto.
Christopher rimase interdetto per pochi attimi prima di mostrare, come ben sapeva fare, il proprio disappunto per quella inattesa notizia.
Tossì pacatamente, incrociando le mani dietro la schiena.
«Non pensavo che tra i tuoi pregi vi fosse anche quello di burlarti di tuo figlio» sorrise forzatamente.
«Non avrai pensato che ti lasciassi andare da solo in questo lungo viaggio?»
«Io… padre! Non sono più un ragazzino!»
Il volto bonario dell’uomo cercò di stemperare la voce argentina del suo primogenito, invitandolo a calmarsi.
«Lo so benissimo Christopher… e, credimi, io avrei anche acconsentito a lasciarti andare da solo, ma tua madre Nadine…» confessò avvicinandosi.
Un profondo sospiro segnò la sua resa.
Se con suo padre sapeva di riuscire a spuntarla, con quella donna la battaglia era persa in partenza.
«Mi spiace, sai quanto sa essere caparbia» riconobbe Oliver posando la mano sulla spalla del figlio, cercando di rincuorarlo.
«Mi ha fatto promettere che saresti stato accompagnato da un precettore che avrebbe provveduto ad ogni tua necessità.»
«Spero che non abbia fatto un elenco dettagliato dei suoi compiti, quali, ad esempio, il rimboccarmi le coperte prima di andare a letto» osservò sarcastico Christopher massaggiandosi le tempie.


Edizioni Youcanprint.it
Formato 13x20
Pagine: 114
Compralo On-Line
Lo Trovi Su:
Compra su Amazon
Compra su IBS